Una mamma IMperfetta

A casa mezza mela c’è una nuova consuetudine: se riusciamo non ci perdiamo la striscia quotidiana di Una mamma IMperfetta.

Si tratta di una serie televisiva diretta da Ivan Cotroneo composta da 25 episodi di 8 minuti ciascuno che va in onda su RaiDue subito dopo il tg.

La trama della serie ruota attorno al personaggio principale, Chiara (Lucia Mascino), che realizza una specie di video diario quotidiano nel quale affronta i problemi di una mamma moderna alle prese con figli, lavoro e marito (Fausto Sciarappa). La protagonista è affiancata da tre amiche Irene (Anna Ferzetti), Claudia (Vanessa Compagnucci) e Marta (Alessia Barela), con le quali fa colazione per pochi minuti nel bar di fronte alla scuola dei bambini (che tra l’altro è un posto su via Flaminia dove mi è capitato spesso di pranzare).

Trovo che sia davvero ben fatto, originale e intelligente.  Edoardo Eboli che interpreta Antonio, il figlio di Chiara, è bravissimo e Marta è l’amica cinica che ognuno di noi ha (o dovrebbe avere!).

Se non lo avete mai visto, ve lo consiglio. Lo trovate qui.

The Mentalist – terza stagione

Hanno cambiato orario e canale almeno 5 volte a questo telefilm, ma nonostante questo siamo sempre riusciti a seguirlo. La terza stagione su rete 4, poi, è stata per noi un appuntamento fisso.

Proprio martedì scorso mi lamentavo con Reganisso perché per tirare per le lunghe certe serie tv, a volte, gli autori sembrano perdere di vista l’obiettivo iniziale, nel caso la cattura di John il Rosso. Ieri sera però ci sono state le ultime due puntate della terza stagione e mi hanno proprio soddisfatta! 🙂

Ok, forse un paio di cose le avevo intuite, ma per il resto belle idee. Ho visto che esiste anche una quarta stagione, se capita la vedrò, ma la fine della terza, per ora, mi lascia sufficientemente appagata 😉

(non posso dire di più che Reganisso è indietro con la visione e non sa ancora cosa succederà…)

Boris – Il film

Boris è un telefilm italiano a dir poco geniale che porta in scena il dietro le quinte di un set sul quale si sta girando la serie televisiva Gli occhi del cuore, emblematico esempio di fiction televisiva italiana. Il cast azzeccatissimo fatto di attori davvero straordinari fa la differenza!!! Pannofino/Renè è di una bravura sconcertante, ha un mimica e delle espressioni magnifiche. Biascica è troppo divertente. Caterina Guzzanti mi piace davvero molto. Karin è… 🙂  Alessandro (Tiberi) è tra tutti il personaggio a cui mi sento più affine. Quando lo obbligano a fare le cose più impensate e la fa quella faccia rassegnata come a dire “lo so che è un’idiozia, ma lo devo fare…” lo capisco tanto… 🙂

Potevamo non andare a vedere il film??? Carino, carino, carino. 🙂 A volte si ha la sensazione di vedere una puntata lunga, ma certe trovate geniali fanno decisamente apprezzare la versione cinematografica.

Drop Dead Diva

Ho scoperto Drop Dead Diva su Cielo (ogni martedì sera) e mi piace 🙂

E’ un telefilm che mescola commedia, un pizzico di fantasy e manciate di legal drama. Racconta le vicende di Deb Dobkins, un’aspirante modella un po’ superficiale che, dopo essere rimasta uccisa in un incidente d’auto, si reincarna nel corpo di Jane Bingham, una avvocatessa di successo, intelligente, goffa e sovrappeso.

Stacy (la migliore amica di Deb e ora di Jane, nonché una delle due persone che conoscono il segreto di Deb/Jane) mi sta troppo simpatica!!! 🙂

GRΣΣK – La confraternita

Lo so che una scemata di telefilm, ma ormai io la mezza mela ci siamo appassionati 😉 Abbiamo prima visto casualmente tutte le repliche perchè MTV le trasmetteva in un’orario di morte civile televisiva (la fascia in cui ci sono tutti i programmi pre prima serata, tipo i pacchi… bleah!!!) e ora abbiamo iniziato a seguire la nuova serie.

Rusty Cartwright (anche detto “Sputo”) è una matricola del “Cyprus-Rodhes University”, un college già frequentato dalla sorella maggiore Casey. Nessuno sapeva di Rusty fino al suo arrivo, questo perché Casey ha tentato in tutti i modi di mantenere la sua reputazione nascondendo l’esistenza del fratello, classico nerd, in vista della sua elezione come prossimo presidente della sua confraternita: la ΖΒΖ (Zeta Beta Zeta). Evan Chambers, classico il ragazzo di Casey, offre a Rusty un posto nella sua confraternita, la ΩΧΔ (Omega Delta Chi), ma il ragazzo rifiuta dopo aver scoperto Evan tradire Casey. Fortunatamente Rusty riceve, e accetta, un’altra offerta da Cappie (meraviglioso scapestrato), l’ex ragazzo di Casey, e presidente della confraternita più sgangherata del college: la ΚΤΓ (Kappa  Gamma Tau). A completare il quadro ci sono Calvin Owens, un ragazzo gay che diventa grande amico di Rusty; ed il compagno di stanza di Rusty, Dale Kettlewell, fervente battista, intelligente ed ipercritico dello stile di vita sfrenato delle confraternite.

Niente di illuminante, ma comunque piacevole! 🙂

L’ispettore Coliandro

Stasera su Rai2 c’è l’ultimo episodio della terza serie de L’ispettore Coliandro (mia nonna si ostina a chiamarlo Coriandolo… stiamo per arrenderci e non correggerla più, tanto è convinta!), serie televisiva diretta dai Manetti Bros. Creatore della serie è il famoso giallista Carlo Lucarelli: Coliandro è nato dalla penna dello scrittore bolognese ed è il protagonista di numerosi suoi gialli.

Lo schema è più o meno sempre lo stesso: Giampaolo Morelli (che fa delle espressioni che mi fanno morire) è il protagonista della serie che viene affiancato da un cast fisso nonché, per ogni singolo episodio, da una diversa protagonista femminile (che di norma prima lo schifa e poi gli casca ai piedi). L’aspetto divertente è che Coliandro non ha niente a che vedere con il classico ispettore strafigo, macho e sicuro di sè. E’ uno sfigato di prima categoria (che però si sente fighissimo), lo trattano tutti come uno scemo, fa delle figuracce epiche, è troppo buono e ha troppa fiducia nel prossimo ma alla fine riesce sempre a trovare il bandolo della matassa con determinazione e una bella dose di fortuna. Morelli è azzeccatissimo nel ruolo dell’ispettore, ha una tale faccia da schiaffi!!! 🙂 La serie piace persino alla mezza mela (miracolo!!!).

Una curiosità che ho letto su Wikipedia: Il 31 agosto del 2009 la produzione della serie ha diffuso la notizia di aver ricevuto una querela da parte del calciatore italiano Marco Materazzi per via di una battuta ritenuta lesiva nei suoi confronti presente nella quarta puntata della seconda serie, intitolata Mai rubare a casa dei ladri ed andata in onda il 10 febbraio 2009 su Rai Due. La frase incriminata, pronunciata da un poliziotto mentre si trova alla sua scrivania intento a leggere le news sul pc, è la seguente: «Quel bastardo di Materazzi si è fatto espellere pure sta domenica, e ho perso a fantacalcio». Materazzi ha chiesto un risarcimento danni pari ad un euro per ogni spettatore della puntata, che sono stati circa 2 milioni. O_o Esageratooooo!!! Ma un po’ di sana autoironia, no???

The Mentalist

Stasera su Italia1 secondo appuntamento con la nuova serie The Mentalist. Non ho ancora deciso se mi piaccia o meno, nel dubbio, la guardo! 😉

Patrick Jane è “consulente” al California Bureau of Investigation, dove aiuta la squadra investigativa usando il suo particolare talento di Mentalist. La sua dote gli permette di notare ogni piccolo dettaglio, ogni sfuggevole particolare all’apparenza inutile, che per Patrick diventa un prezioso tassello del puzzle che lo porterà a risolvere caso dopo caso. Ovviamente il suo passato non è tutto rose e fiori (anzi!) e Patrick non si comporta sempre in modo ineccepibile. L’attore ha una discreta faccia da psicopatico che inquieta un po’.

Le prime due puntate non erano male… vediamo come prosegue… una curiosità: tutti gli episodi di The Mentalist sia nella versione italiana che in quella americana hanno un titolo che comprende sempre la parola Red (Rosso), chiaro riferimento a Red John, ossia il serial killer che sconvolse la vita di Patrick Jane.

Chuck

Chuck è l’altro telefim che ha catturato la mia attenzione in questo periodo. Trama semplice, ma efficace: la vita del nerd Chuck Bartowski cambia radicalmente quando riceve una mail dal suo ex migliore amico Bryce e la sua mente diventa custode di tutti i segreti governativi codificati attraverso immagini. Inizia così la sua doppia vita, divisa tra un lavoro normale da nerd alla Buy More e quello di “spia”, affiancato (e protetto) dall’agente John Casey e dalla bella Sarah Walker.

L’attore che fa Chuck mi piace un sacco, ha la faccia simpatica e lo trovo davvero bravo. Il mio mito però è Morgan, il suo amico ancora più nerd e totalmente sconclusionato. E’ il classico bruttino sfigato che si aspetta che le donne caschino ai suoi piedi (prima tra tutte Ellie, la sorella di Chuck), abitudinario e malato di videogames: mi fa troppo ridere!!!

Capitan Fenomeno merita di essere menzionato: è uno dei rari casi di strafigo che fa la figura dello scemo montato in un telefilm! 😉

Grrrr

Ho comprato il decoder. Ho messo in croce la mezza mela per montarlo entro domenica sera.

Tutto perchè volevo vedere in santa pace Ghost Whisperer su Rai2… ieri sera accendo la tv e…??? Criminal Minds… MA SIAMO MATTI???

Sono almeno 5 puntate che Melissa aspetta l’arrivo delle forze del male, le anime nere la minacciano e cosa fanno ‘sti geni del palinsesto?!? cambiano programmazione! 😐 Li odio!!!