Cosa vogliono i conigli

cosavoglionoiconigliChi pensa che un coniglio sia solo una dolce e remissiva palletta di pelo, evidentemente, non ha mai avuto a che fare con uno di loro. Seppur deliziosa e anche se la amo alla follia, Luna ha un caratteraccio che alle volte ci lascia senza parole. 

È capace di dolcezze strappacuore e un secondo dopo ti fa pipì addosso perché hai osato contraddirla. Ti da delle leggere musate perché vuole essere accarezzata e un secondo dopo ti morde perché non lo stai facendo nel modo giusto.

Anche per questo non ho resistito e ho comprato su ebay (ormai è fuori catalogo) Cosa vogliono i conigli, praticamente l’unico testo in italiano che parli di conigli domestici. Il libro è molto ben fatto, diviso in sezioni, con consigli pratici e spiegazioni. Ingrid Tarrant non è una veterinaria, ma ha avuto tantissimi conigli nella sua vita e ha trasferito nel libro tutta la sua esperienza. Devo alla lettura la scoperta di una curiosità che non conoscevo: quando facciamo le coccole a Luna, soprattutto i grattini in testa, lei arrota i denti. Quel rumore l’ho sempre associato ad un fastidio e quindi con la mezza mela ci chiedevamo cosa non andasse. Errore! Quel  leggero sfregamento di denti non è altro che un modo per manifestare il suo benessere (come se fossero delle fusa), un messaggio del tipo “bravo, continua ad accarezzarmi così!” 🙂

La lettura è scorrevole ed interessante, ma alla fine mi ha lasciato la convinzione che già avevo: nonostante tutta la teoria, rimane il fatto che ogni coniglio ha il suo carattere e quello lo si arriva a conoscere solo con il contatto quotidiano e una buona dose di empatia.

Io con Luna ce la metto tutta, soprattutto quando mi fa arrabbiare! 😉

Annunci

Instagram and Pets

Con l’iphone sono entrata nel magnifico mondo di Instagram. Adoro vedere le foto altrui, alcuni hanno un vero magnifico talento e mi piace. Girando un po’ ho scoperto pagine e pagine dedicate agli animali. Alcune sono magnifiche. Darcy è un riccio che fa venire una gran voglia di sbaciucchiarlo tutto. Questi cincillà sono un vero amore. Shishi-maru me lo porterei a casa oggi stesso. Basile è un modello perfetto ed ha un pelo che è uno spettacolo. Momo è un incanto.

Il problema però è nato quando ho scoperto che ci sono pagine e pagine dedicate ai conigli. Fantastici modelli che si prestano a qualsiasi scatto. Re incontrastato per ora è Thomas. Purtroppo non ho resistito e ho fatto vedere le foto alla mezza mela che si è convinta che anche Luna può essere una favolosa modella (e così si spiega la quantità massiccia di foto alla mia pelosa preferita che sto mettendo su Instagram e, a volte, anche su Facebook). Ora la mezza mela è fissata che dobbiamo fare una foto a Luna con gli occhiali (Thomas ne ha un sacco). Sono tre sere che provo. Ogni volta che mi avvicino, occhiali alla mano, Luna schizza via a 250 km/h e sono quasi certa di averla sentita sussurrare “questa è scema!” 😉 sarà una dura missione!!!

Stay Tuned!!!

Lentamente fra le tue braccia

Lentamente

Katherine Pancol mi ha conquistata con la sua trilogia, ma mi ha lasciata perplessa dopo la lettura di Lentamente fra le tue braccia.
Per carità, non mi fraintendete, è scritto bene, a tratti poetico, ma nel complesso l’ho trovato un po’ troppo contorto e macchinoso. Mann e Angelina sono due protagonisti difficili, con personalità complesse e problematiche che si sono portati dietro per anni, e la scelta di presentarli con una narrazione così ostica, così misteriosa non ha reso giustizia, secondo me, ad una storia che ci mette troppo a decollare. 

La Pancol conserva la sua peculiarità di scegliere improbabili colpi di scena, ma mentre nella trilogia trovavano un posto perfetto nella storia, qui risultano poco riusciti.

Mi aspettavo di più.

P.S. sì, io e Luna facciamo una vita difficilissima! 😉

Zucchero di canna

Ieri sera avevo dimenticato la porta dello stanzino aperta. Ad un certo punto, mentre eravamo seduti sul divano, sentiamo uno strano tonfo, come di qualcosa che cade. Mi guardo intorno e non vedo Luna…

… la trovo nello stanzino, che aveva addentato, bucato e buttato per terra la confezione dello zucchero di canna, ne aveva fatto cadere un po’ e si era messa comodamente a mangiare a quattro ganasse (per dirla alla romana). L’ho dovuta spostare di peso perché non aveva nessuna intenzione di mollare il suo tesoro.

Cicciona!!! 

E neve fu!

Non so se avete saputo che a Roma venerdì scorso è nevicato 😐 Chiedo mestamente venia per il casino mediatico armato dal demente di turno coadiuvato dalla stampa. E’ che si sentiva mancanza in Italia di uno che sparasse ca**ate e ne andasse fiero…

Comunque vi volevo solo mostrare l’entusiasta reazione di Luna di fronte alla neve *_* L’unico modo per fargliela toccare è stato attirarla con una delle sue adorate fragole disidratate… e ha ovviamente cercato di toccare meno neve possibile… che coniglia pigra e golosa!!!