Lo giuro!!!

Sono ufficialmente iscritta all’Albo. Ora mi manca solo il giuramento. Oggi ho presentato la richiesta e mi hanno dato un promemoria per sapere dove devo andare… Allora:

Prima sezione: primo e terzo giovedì di ciascun mese dispari.

Seconda sezione: secondo e quarto giovedì di ciascun mese dispari.

Terza sezione: primo e terzo giovedì di ciascun mese pari.

Quarta sezione: secondo e quarto giovedì di ciascun mese pari.

😐 Ma se trovo la risposta esatta vinco un premio???

Annunci

Home bread

Dopo il conseguimento del titolo, i miei hanno deciso di supportare la mia vera vocazione: su suggerimento (secondo me molto interessato) della mezza mela mi hanno regalato la macchina per fare il pane!!! 🙂

E’ una cosa meravigliosa!!! Mentre la sento impastare dillà la prima pagnotta mi chiedo come io sia potuta stare senza finora 😉 Sono stata per i primi 10 minuti incollata all’oblò con faccia estasiata 😛 Esteticamente è molto carina e poi ha mille programmi, ci si può fare il pane, impastare, fare il panettone (!!!), fare la marmellata… decidere il livello di doratura della crosta…

Per oggi impasto soltanto che poi lo cuciamo nel forno a legna in via del tutto eccezionale, ma sono più che certa che la useremo un sacco, è troppo bella!!! 😀

Un avvocato tra le nuvole

Contro ogni mia aspettativa (giuro che non era finta modestia, ero proprio convinta di prendere una cantonata!), sfoderando una faccia da c*lo di dimensioni colossali, sorridendo con tutta la gentilezza che mi è venuta, lottando contro un caldo allucinante (in aula ci saranno stati 35 gradi e con la giacca del tailler era una vera goduria!) e un mal di testa feroce, in attesa dalle 15 per un esame che è iniziato alle 19:10 e terminato alle 20:15… alla fine ce l’ho fatta: sono un avvocato!!! 🙂

Ora, come questo cambierà la mia vita non lo so. Per il momento mi godo due giorni di riposo prima di tornare a Studio, poi si vedrà. Avvocato o no, resto sempre io, con la testa piena di sogni immersa in cielo di nuvole colorate.

Grazie a chi a creduto in me più di quanto non abbia fatto io stessa. Grazie per tutti gli sms e gli in bocca al lupo. Grazie del supporto spirituale: sapere di avere così tante persone che hanno fiducia nelle tue capacità può essere una fonte di “ansia da prestazione” (soprattutto per una con la mente contorta come la mia), ma è anche una cosa che fa indubbiamente piacere!!! 🙂

Giro di boa

Allora, facciamo il punto della situazione:

6 libri di diritto, 3253 pagine in totale. Già letti e ridotti in 86 fogli di appunti.

Ora sarà sufficiente, in 24 giorni, imparare praticamente a memoria il contenuto degli appunti, sperare di aver fatto una selezione degli argomenti azzeccata, confidare nella magnanimità della Commissione  … certe volte sono troppo simpatica!!!

Fuori come un citofono!!!

L’esaurimento è dietro l’angolo, giuro!

L’esame orale dovrebbe cominciare con una breve analisi degli scritti. Io sono sicurissima di aver conservato le mie brutte copie, ma in questo momento, per quanto mi arrovelli non riesco a ricordare dove cavolo le ho infilate. Così stamattina ho deciso di stampare i testi da internet per dare una rinfrescata ai ricordi.

Il parere di penale (30) lo ricordo benissimo (Mevio che svaligia con creatività un supermercato non lo dimentichi facilmente!), l’atto di civile (28 ) me lo ricordo. Il problema è il parere di civile (36!!! Voglio dire un compito più che buono) di cui ho rimosso ogni ricordo. Addirittura ho dovuto rileggere le tracce due volte prima di convincermi che dovevo per forza aver fatto il secondo… dopo la lettura completa dello svolgimento suggerito, qualcosa si è affacciato alla mia memoria… ma sarà normale??? 🙄

Chiarimenti sulla “crisi vocazionale”

Visti i commenti al mio post 36 – 30 – 28, direi che forse qualche chiarimento è opportuno.

Io sento che la libera professione come avvocato non fa per me. L’ho sempre detto, su questo non ho molti dubbi. Ho iniziato la pratica perchè mi ci sono trovata e non rinnego questa scelta, perchè anche se non me la sento addosso, mi ha comunque permesso di fare tante esperienze diverse, di imparare a sbrigarmela un po’.

Poi ho fatto l’esame scritto per l’abilitazione, perchè intanto che mandavo CV in giro, non avevo nulla da perdere e ho provato. Confesso di averci messo meno della metà dell’impegno che metto di solito in quello che faccio, non sono mai stata tanto serena ad un esame (se te ne importa poco, non ti agiti). Non pensavo di averlo superato, non pensavo nemmeno il contrario… semplicemente non mi importava granchè.

Ora mi trovo in questa condizione: l’esame l’ho passato. Dai mille CV spediti, nessuna risposta. Non è il “mio” lavoro, ma non mi va nemmeno di buttare tutto alle ortiche senza averci manco provato, non è nel mio modo di essere non portare a termine le cose (o per lo meno provarci!).

Se dovesse andar male, vorrà dire che ho studiato per cultura personale e che il destino si è preso un po’ gioco di me.

Se dovesse andar bene, avrò solo un titolo in più da inserire nel CV, un titolo che magari mi aiuterà ad aprire qualche porta (o magari no). Ad ogni modo potrò tranquillamente fare l’avvocato/casalinga, l’avvocato/cuoca, l’avvocato/mamma, l’avvocato/editrice, l’avvocato/sognatice… o qualsiasi altra cosa mi passi per la testa… no???

36 – 30 – 28

No, non sto dando i numeri… o forse sì, perchè la sensazione è quella di avere la testa piena di ovatta e un tamburo al posto del cuore.

Ho superato gli esami scritti per l’abilitazione alla professione forense. Esami sostenuti a dicembre 2007 i cui risultati sono stati resi noti solo oggi. Da settembre iniziano le date degli orali e devo ancora capire quando saranno che mica mi rendo conto…

Oggi a pranzo ho parlato con la mezza mela e mia sorella dicendomi assolutamente convinta a lasciare questo lavoro che non sento mio… e alle 15 ho saputo dell’esame… quando si dice tempismo!

E ora siamo in ballo, perciò mi tocca ballare… ho ben 6 materie leggerissime da preparare: diritto civile, diritto processuale civile, diritto ecclesiastico, diritto del lavoro, diritto delle comunità europee, ordinamento forense. 😯

Mia mamma è stata capace di dirmi: “Sei stata bravissima… Dai, così passiamo le vacanze sereni!“… Sìììììì??? 😕