100% Lucrezia

zicheDa un sacco di tempo volevo un volume di Silvia Ziche, ma alla fine non mi decidevo mai all’acquisto.

Prima di Natale da Feltrinelli, mentre teoricamente avrei dovuto comprare regali per altri, ho preso in mano 100% Lucrezia, ho aperto una pagina a caso e cosa mi sono trovata davanti? Praticamente una vignetta disegnata per me 🙂

Non ho resistito e mi sono autoregalata il libro. In questo volume la Ziche ripercorre la sua storia con Lucrezia, le prime vignette, l’evoluzione, la scelta di trattare questo o quell’argomento nei vari volumi. Alcune vignette sono a dir poco geniali. 

Il risultato è stato che ora ho aggiunto in wish list altri suoi libri 🙂 ma come si può a resistere a dei disegni così carini accompagnati dall’ironia più fine e mai banale? Semplice, non si può! 😉

Annunci

Dodici

Più riguardo a Dodici

In un uggioso pomeriggio domenicale, nella dura scelta tra i Karamazov Bros e un fumetto, ha vinto senza difficoltà Zerocalcare.

Dodici è la sua ultima opera, secondo me non la più riuscita, ma ugualmente meritevole di essere letta. La storia si svolge in una Rebibbia dominata dagli zombies, con Zero e fedeli amici che tentano di sottrarsi a loro. Come sempre più che la storia in sé, l’autore t’irretisce con le sue trovate geniali. Questa volta sono meno del solito, ma ci sono alcuni passaggi in cui mi sono ritrovata a ridere da sola come una scema.

Ogni maledetto lunedì (su due)

Più riguardo a Ogni maledetto lunedìRaccolta delle storie che Zerocalcare posta ogni lunedì (su due) sul suo sito + un sottile filo conduttore ad unirle.

Le ho centellinate perché per mia fortuna avevo letto solo le ultime (che ho comunque riletto con piacere). Geniale come sempre, forse nelle storie brevi dà davvero il meglio di sé.

Mi consola sapere che, dopo un’interruzione, la pubblicazione delle storie on line è ripresa. Almeno un lunedì su due sarà meno tragico 😉

Un polpo alla gola

Più riguardo a Un polpo alla gola

Meno divertente de La profezia dell’armadillo, ma sicuramente più maturo a livello di struttura narrativa.

Un salto nel passato dell’infanzia, tra prove per diventare uomini, sensi di colpa, cose non dette, … Una lettura piacevole ma tutt’altro che superficiale. Disegni sempre magnifici, con dei dettagli curatissimi e delle tavole davvero degne di nota.

Divorato! 😉

La profezia dell’armadillo

Più riguardo a La profezia dell'armadillo

Adoro Zerocalcare. Adoro il personaggio nerd, fancazzista, romano a cui ha dato vita.

Potevo non prendere in prestito dalla mezza mela, che da quando gliel’ho fatto scoprire in occasione della pubblicazione de “i vecchi che usano il pc” lo venera, i libri che si è comprato? Certo che no!

La profezia dell’armadillo è il primo libro pubblicato. Molto carino di base, geniale a tratti. Bellissimi i disegni e magnifiche le vignette. I pezzi dei pattini a rotelle e quello degli addominali meritano da soli il costo del volume, secondo me. Leggetelo!!!

Buon 2013!

LucyNiente bilanci per questo anno che è meglio lasciar perdere. Vi faccio gli auguri migliori per un 2013 sereno e ricco di amore e per farlo ho scelto la frase che più mi ha colpita di una donna meravigliosa che ci ha appena lasciati:

Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella “zona grigia” in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva, bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi.
Rita Levi Montalcini

Peanuts

La mezza mela mi ha regalato un libro dei Peanuts 🙂 Probabilmente perché gli mando spesso per mail vignette di Lucy e Schroeder. D’altra parte, come posso resistere quando Lucy mi somiglia così tanto e la mezza mela si comporta esattamente come Schroeder senza nessuno sforzo? 😉