Figlia della seta

Più riguardo a Figlia della setaQuesto libro è essenzialmente la testimonianza di Anneli Schinkel, adottata a pochi mesi dalla Corea e portata in Germania. Vissuta con due genitori magnifici che ama moltissimo, ma profondamente desiderosa di ritrovare le sue radici, di scoprire se somiglia a qualcuno nel mondo.

Il libro è scritto in modo semplice e scorrevole. Anneli racconta di come è partita per un viaggio in Corea assieme a suo fratello (anche lui adottivo, anche lui coreano) e di come abbia incredibilmente trovato la sua madre naturale, pur non avendo alcuna notizia di lei, grazie ad un programma televisivo.

Forse alcune parti mi sarebbero piaciute più approfondite, soprattutto quando parla delle differenze tra cultura occidentale e cultura coreana, ma lo scopo del racconto, secondo me, è stato raggiunto in pieno. Anneli riesce a spiegare benissimo cosa spinge un figlio adottato ad andare alla ricerca delle sue radici, come ognuno abbia il suo percorso personale da scegliere e da seguire, come tutto ciò che desideri sia di avere accanto dei genitori adottivi che capiscano quello che cerca davvero.

Al centro del libro ci sono delle foto di Anneli a corredo della storia. Quelle di lei neonata sono BELLISSIME!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...