Il folle progetto: la compostiera di casa mezza mela!

20140516-105303.jpgTADAN!!! Era un sacco che giravo intorno all’idea di avere una compostiera per casa (anche perché tutto sommato il posto lo abbiamo), ma hanno provato a dissuadermi in tutti i modi. Poi la scoperta che la Maugeri ne tiene una sul balcone di casa, mi ha convinta e ho coinvolto una mezza mela all’inizio davvero scettica. Abbiamo letto un po’ in giro, visto qualche tutorial e poi ci siamo messi all’opera (soprattutto la mezza mela, devo dire!).

Abbiamo acquistato un secchio per la spazzatura di quelli grandi in plastica con il coperchio che si chiuda con i ganci. La mezza mela si è armata di trapano e l’ha abbondantemente traforato su tutti i lati e anche su fondo. Abbiamo rivestito l’interno con una zanzariera fissata con dei laccetti internamente utilizzando buchi ad hoc. Abbiamo creato uno sportellino nella parte bassa da cui tirare fuori il compost quando sarà pronto (ci vorranno mesi). Sotto abbiamo messo un sottovaso per l’eventuale percolato (nel caso sarà essenziale tenerlo pulito per evitare cattivo odore) e l’abbiamo posizionata all’ombra. Poi abbiamo cominciato a riempirla!

Le regole a cui attenersi sono abbastanza semplici. 

1. fare un fondo di argilla, rametti e foglie secche (preferibilmente di quercia perché sembra dia migliori risultati quando si decompone. E quindi ho trascinato la mezza mela a raccogliere le mie foglie…).

20140516-105659.jpg2. inserire solo rifiuti vegetali non conditi e crudi (bucce, scarti della pulitura delle verdure, potature del giardino o del balcone…), preferibilmente tagliati a piccoli pezzi (per accorciare i tempi di compostaggio). Evitare le bucce di melone perché potrebbero dare cattivo odore.

3. per ogni parte di rifiuti umidi considerarne circa due parti di rifiuti secchi (e qui ancora foglie secche o fieno di ricambio di Luna). 

4. Girare (o almeno provarci) settimanalmente il composto e verificare che sia umido ma non bagnato (vaporizzare con acqua se troppo asciutto, aggiungere foglie secche o tovaglioli di carta non colorati se troppo bagnato).

Giovano per una riuscita ottimale: un marito impavido che catturi lombrichi da inserire nella compostiera (la loro presenza aiuta, ma non è indispensabile) e una coniglia eternamente affamata che contribuisca enormemente a ridurre gli scarti di frutta e verdura. Per ora siamo ancora in fase sperimentale e io sono sempre lì a controllare che non si scatenino cattivi odori, problemi,… Al momento quando la apri odora di bosco umido (il che mi fa ben sperare). Sono comunque preparata psicologicamente al fallimento e a riprovare! 🙂 Vi terrò aggiornati!!!

 

Advertisements

5 thoughts on “Il folle progetto: la compostiera di casa mezza mela!

  1. Pingback: La compostiera cresce… | Nuvolette Colorate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...