La casa sopra i portici

Più riguardo a La casa sopra i porticiLungotevere dei Vallati 2, Roma. A questo indirizzo, per 80 anni, c’è stata Casa Verdone. Al momento di riconsegnare le chiavi al Vaticano, che l’aveva affittata ai genitori della madre nel lontano 1930, Carlo Verdone viene preso da una sorta di malinconia che lo spinge a ricordare le facce, i personaggi che l’hanno frequentata (tra i tanti: Fellini, Pasolini, Zeffirelli,Sordi, De Sica, Germi, Zavattini, Rossellini,…), gli aneddoti della sua vita, i ricordi più cari legati alla casa sopra i portici.

Verdone riesce bene nel suo intento di narrare storie attraverso un luogo e bilancia discretamente ilarità e malinconia. Il risultato è un lettura scorrevole, interessante a tratti, ma che non mi ha mai coinvolta davvero fino in fondo o almeno non in tutte le storie raccontate. Forse mi aspettavo di più.

Annunci

3 thoughts on “La casa sopra i portici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...