È così lieve il tuo bacio sulla fronte

Più riguardo a È così lieve il tuo bacio sulla fronte

Rocco Chinnici fu ucciso il 29 luglio 1983 con una Fiat 126 imbottita di esplosivo davanti alla sua abitazione in via Pipitone a Palermo, all’età di cinquantotto anni. Accanto al suo corpo giacevano altre tre vittime raggiunte in pieno dall’esplosione: il maresciallo dei carabinieri Mario Trapassi, l’appuntato Salvatore Bartolotta, componenti della scorta del magistrato, e il portiere dello stabile, Stefano Li Sacchi.

A distanza di oltre trent’anni, Caterina Chinnici, primogenita del magistrato ucciso dalla mafia, trova la forza e la voglia di ricordare un grande uomo, ma soprattutto un grande papà.

È così lieve il tuo bacio sulla fronte racconta la vita di Chinnici all’interno della famiglia, il suo modo di vivere e vedere la vita, il suo rapporto di totale amore e devozione nei confronti di un lavoro che ha sempre amato, il suo senso del dovere e la sua tenerezza paterna. Il risultato che emerge è la figura di un uomo che andrebbe ricordato più spesso, che ha donato la sua vita ad un’ideale di giustizia in cui credeva immensamente, che ha lasciato un vuoto incolmabile nelle vite di chi lo ha perso.  Un libro da leggere e far leggere, perché la memoria è un dovere in certi casi.

Caterina Chinnici ha ereditato dal padre l’amore per la giustizia, il senso del dovere e la passione per il lavoro che ha imparato a svolgere al fianco dei migliori magistrati: Chinnici, Borsellino e Falcone. Racconta il suo amore incondizionato per il padre e il grande dolore che ha sconvolto la vita sua, dei suoi fratelli (primi ad arrivare sul posto subito dopo l’esplosione della bomba) e della madre. Lo fa con una penna delicata e una prosa fluida e piacevole. Forse l’ho trovato eccessivamente autocelebrativo in alcuni passaggi, ma ammetto che dopo una vita del genere mi sembra difficile riuscire a fare diversamente. 

One thought on “È così lieve il tuo bacio sulla fronte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...