Shadowhunters – Città di ossa. Il film

La mezza mela merita la beatificazione per essersi sorbita ieri sera la visione del primo film di Shadowhunters. 

Premetto che a me, reduce dalla lettura del terzo libro della trilogia, tutto sommato il film non è dispiaciuto, anche se come per ogni trasposizione cinematografica di un libro non posso fare a meno di chiedermi il perché di certe variazioni rispetto alla trama originale che non cambiano nulla in tema di economia del film e a mio avviso sminuiscono la storia… ma tant’è!

Fotografia notevole e l’Istituto è davvero magnifico e anche la città di ossa. Per quanto riguarda la scelta dei personaggi, su cui molto si discute in rete, forse quella che mi convince meno è Isabelle e non condivido troppo la presentazione di Jace che sembra sempre mezzo allucinato, ma devo dire che rende bene l’arroganza caratteristica del personaggio. Tra le tante vorrei fare una domanda ai truccatori del film: ma non potevate fare le sopracciglia a Clary??? E che diamine!!! Mi ricorda alcune orribili foto di quando mia mamma si ostinava a dirmi che ero troppo piccola per farle (non si è mai troppo piccole per una tale oscenità!).

Il limite più grande del film, secondo me, è rappresentato dal fatto che se non si conosce la storia risulta davvero di difficile comprensione. Hanno perso tempo ad anticipare cose che nei libri si scoprono molto dopo, hanno rivelato forse l’unico “colpo di scena” della trama e non hanno dato spazio sufficiente alle spiegazioni sul Circolo, i suoi membri, la Rivolta. Il risultato è che se come la mezza mela non hai letto i libri, non puoi fare a meno di chiedere tutto il film “perché fa questo? perché è così? perché… Perché … Perchè?” oppure se sei un povero genitore che ha accompagnato la figlia Nephilim-addicted esordisci con un “grazie al cielo!” quando si riaccendono le luci in sala ed esci con la faccia stravolta pensando di avere una figlia pazza.

Bisogna dare atto ai realizzatori dei film di Harry Potter che sono tra i pochi ad essere riusciti a realizzare dei prodotti che sono autonomi dai libri e comunque coerenti con la storia. Li capiscono persino i babbani!!! Con Shadowhunters non sono stati altrettanto bravi.

6 thoughts on “Shadowhunters – Città di ossa. Il film

    • questo può essere d’aiuto secondo me perchè piano piano ti ricorderai per forza la storia, ma non così bene da incazzarti per le differenze con il libro😉

  1. Ok, questa mattina sentivo il bisogno di rileggere il libro ma ho resistito😀
    comunque a parte lo shock iniziale a ripensarci a mente fredda il film non è poi così brutto.
    C’è venuto anche Coso a vederlo e non ha avuto grosse domande (forse perché alla fine non gliene fregava molto). Lui era vicino a due ragazze una delle quali aveva letto il libro e lo consigliava all’amica. Si è messa a parlare delle diverse trilogie ecc ecc.
    Coso si gira e mi fa: “vuoi vedere che questa qui ne sa più di te?”
    Tze!
    PS: A me l’attore che fa Jace non mi piace per niente😦

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...