Back home

Stamattina hanno dimesso nonna. Secondo me oggi a pranzo in clinica faranno un brunch party per festeggiare la liberazione dalla paziente più rompipalle dell’anno. Ora che il delirio è scomparso e che è tornata svampita quanto basta, ha ritirato fuori tutte le sue peggiori qualità, in testa alle quali svettano testardaggine e dispotismo (vittima preferita: mia madre!).  Quando in clinica mia mamma le ha fatto notare che la sua compagna di stanza, liquidata da nonna come “piagnona”, probabilmente era triste perché stava quasi sempre sola, mentre lei aveva noi sempre presenti, mia nonna si è limitata ad un “be’?! è a questo che serve la famiglia!!!“. Quando la riconoscenza è tutto!😉

Oggi, appena dimessa, non ne ha voluto sapere di tornare a casa: doveva prima andare dalla parrucchiera.

Ad ogni modo, contro ogni previsione, siamo sopravvissuti a questo mese e otto giorni. Ora siamo tutti concentrati a viziare la signora che abbiamo preso per stare con lei: siamo disposti a tutto per non farla scappare!😉

3 thoughts on “Back home

    • a proposito del caldo, mia nonna si lamenta anche quando caldo non è, perciò figurati. Ieri sono passata in clinica a trovarla. Lei e la compagna di stanza avevano l’aria condizionata a palla a 19 gradi: si gelava!!! Quindi mi sono messa a smanettare e l’ho alzata a 24 gradi e lei “ecco, brava, accendi un po’ che si muore di caldo!”O_o

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...