The Book Thief

Più riguardo a La bambina che salvava i libri

(mi rifiuto di considerare la disastrosa traduzione del titolo fatta dall’editore italiano)

Un libro bellissimo, che ti disintegra il cuore. Doloroso anche nelle pagine apparentemente serene, eppure poetico e indimenticabile. Drammatico, riesce a parlare della Seconda guerra mondiale in un modo diverso e particolare, dell’olocausto con una delicatezza senza pari.

La voce narrante è ironica, brillante, saggia, onnisciente, curiosa. Racconta la storia di Liesel e di tutti gli altri personaggi come nessun altro saprebbe e potrebbe fare. Ha pietà degli uomini, ma non riesce a non farsi coinvolgere nelle loro vite. Nonostante il lavoro che la assorbe e richiede la sua presenza, lei non distoglie un attimo lo sguardo da Molching ed in particolare dalla Himmelstrasse.

In un mondo doloroso, Liesel trova, grazie a Papà Hans, la sua strada per la felicità nei libri, nelle parole. Diventano il suo rifugio, il suo modo per sopravvivere alle durissime prove cui la vita la sottopone. La storia di Liesel passa attraverso i libri che legge, le parole che scrive, le storie che le entrano dentro. Hans e Rosa sono i suoi genitori adottivi e questo ha reso per me la lettura ancora più coinvolgente (come se ce ne fosse bisogno!).

Le ultime 50 pagine del libro sono strazianti, ma non puoi fare a meno di leggerle fino in fondo. Romanzi così si leggono di rado, ti entrano dentro e non ne escono più.  Devo la lettura del libro al bellissimo post che scrisse Mirtilla tempo fa… Grazie!

5 thoughts on “The Book Thief

  1. Pingback: Storia di una ladra di libri | Nuvolette Colorate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...