Il muro invisibile

Più riguardo a Il muro invisibile

Per Natale Auryn mi ha regalato Il muro invisibile di Harry Bernstein. Auryn non me ne vorrà se confesso che ad una prima occhiata ho pensato fosse l’ennesimo libro sull’olocausto (che, per carità, ne ho letti mille milioni e continuo sempre a leggerne perché ricordare è essenziale!!!), ma non potevo sbagliarmi di più.

Harry Bernstein è un poeta, racconta la sua infanzia nella periferia industriale di Manchester, in una famiglia numerosa e povera di religione ebraica. Parla della sua strada, della strana e difficile convivenza tra ebrei e cristiani, così vicini, eppure così lontani. Racconta però soprattutto della sua vita, della sua famiglia, di sua madre e dell’inesistente rapporto con il padre, della sorella Lily (ma non solo), della guerra (la prima mondiale) vista con gli occhi di un bambino grande nonostante l’età. ‘arry (come tutti lo chiamano) mi ha trascinata con sé, la sua bravura è incontestabile e le sue parole scorrono piacevoli e coinvolgenti, dolci e toccanti.

Auryn ha centrato in pieno i miei gusti! Consigliatissimo!!!

One thought on “Il muro invisibile

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...