Se niente importa. Perché mangiamo animali?

More about Se niente importaDi recente il mio rapporto con la carne è diventato un po’ conflittuale e la lettura di questo libro di Jonathan Safran Foer non ha giovato, anche perché ha introdotto nuovi dubbi sul consumo di pesce e pollame, ma ormai l’ho letto e, morbosamente, non sono nemmeno riuscita a staccarmene.

La premessa doverosa è che Foer parla da americano e quindi dell’industria zootecnica in terra USA. Già leggendo Fast Food Nation ero rimasta sconvolta dall’inesistente legislazione americana in tema di allevamento, totalmente in balia di interessi economici. In questo libro certi aspetti emergono con forza ancora maggiore, la produzione di carne è asservita al denaro, a discapito anche delle più elementari norme di igiene oltre che di rispetto per gli animali.

Foer non demonizza il consumo di carne o pesce, ma invita con uno stile impeccabile e a tratti poetico, a meditare sulla responsabilità che da questo consumo ci deriva, perché non possiamo dire di non sapere che la grande industria zootecnica funziona così e far finta di nulla è essere complici di certe decisioni. L’autore è chiaramente vegetariano, ma non cerca di fare proseliti, vuole solo invitare a riflettere, anche su tutte le implicazioni accessorie che il consumo massiccio di carne ha (inquinamento, riscaldamento globale, uso di antibiotici e ormoni, disumanità nella macellazione degli animali,…) e che spesso si fa finta di non conoscere. Non è un libro di parte e da voce anche a chi la pensa diversamente da lui, ma tutto ha un costo ed è bene tenerlo presente. Il ritorno al piccolo allevamento potrebbe forse rappresentare l’unica soluzione, ma in America pochissimi di quelli che ci provano riescono a resistere alle pressioni delle grandi industrie che, prima o poi, li travolgono. Sconvolgenti sono certi dettagli sull’allevamento intensivo e, soprattutto, sui metodi di macellazione, davvero duri da leggere.

A quanto pare essere vegetariani, di questi tempi, è più “facile” ed efficace che provare ad essere onnivori consapevoli. E io sarò in piena crisi mistica fino a data da destinarsi.

foer

One thought on “Se niente importa. Perché mangiamo animali?

  1. Carissima!!! Finito di leggere poco tempo fa.. libro interessante decisamente, e per quanto l’ambiente di svolgimento sia la produzione industriale americana di carne, personalmente non ha fatto altro che rafforzare la mia scelta del vegetarianesimo. Sicuramente non è un libro per tutti, ma già il fatto di porsi delle domande sulla provenienza del contenuto nel nostro piatto è un primo importante passo. Personalmente credo che l’ambiente in cui si vive e la cultura con cui si cresce faccia la sua parte. Basti vedere le differenze di pensiero ad esempio tra una persona che vive in una città meravigliosamente grande ed uno che vive in una piccolissima città di campagna. Bisognerebbe stare qui per ore a confrontarsi… Grazie della segnalazione
    S.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...