Quel momento…

Con il sano pragmatismo che contraddistingue noi romani, quel momento in cui il cervello si dissocia dal corpo, noi lo chiamiamo “il momento del cojone”.

Per capirci è quel momento in cui camminando spedita per strada vedi con la coda dell’occhio una fascetta di quelle bianche durissime che legano i pacchi e mentre il tuo cervello formula il pensiero “mado’ quella cosa è pericolosissima, se uno ci inciampa ci si ammazza“, tu ti ritrovi per terra con entrambi i palmi delle mani grattugiati a sangue, il ginocchio sinistro idem e quello destro livido. Quel momento in cui scopri di conoscere un sacco di imprecazioni anche in arabo!!!

6 thoughts on “Quel momento…

  1. Come diceva il mi’ babbo “ogni giorno si alza un bischero e un giorno ti tocca di sicuro”, capita, dai ^_*
    Piuttosto: come stai ? Sarei curioso di conoscere il “rosario” che hai snocciolato in quell’occasione… ;-)))

    • sì, sì, nel complesso solo i palmi delle mani sbucciatissimi e il ginocchio sinistro. Diciamo che se ora non li sbattessi in continuazione OVUNQUE andrebbe meglio…

  2. Pingback: Di geloni e strani rimedi | Nuvolette Colorate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...