Per mano nel buio

More about Per mano nel buio

Il risvolto di copertina e la barbara traduzione del titolo (l’originale è Nothing to Envy: Ordinary Lives in North Korea) non rendono giustizia a questo libro. Per fortuna però è casualmente capitato nelle mani di Auryn che ha scritto questa bellissima recensione e io mi sono incuriosita.

Barbara Demick arriva in Corea del Nord superscortata per una visita ufficiale quale giornalista del Los Angeles Times. Della vera Corea non vedrà nulla. Così impone il regime, così vuole il Caro Leader. La giornalista però non si ferma all’apparenza e comincia a parlare con tutti coloro che sono scappati dall’ultima roccaforte del comunismo in epoca moderna. La realtà che la Demick rappresenta nelle pagine del suo saggio inchiesta è sconcertante. Si parla così poco della Corea del Nord che nulla di quanto descritto poteva lasciarmi indifferente. Le scene in tv dopo la morte del Caro Leader le abbiamo viste in molti, ma ben pochi sanno cosa quelle immagini nascondono. Nemmeno Orwell in 1984 è stato in grado di immaginare una tale follia, la mostruosità dell’uomo può sorprenderti ogni volta. I nordcoreani sono cresciuti nel culto del loro Leader, che viene presentato come un Dio (visto che ogni religione è vietata!). Il mondo esterno, con il quale non hanno NESSUN contatto (solo emittenti tv di stato, solo quotidiani di stato, niente internet, niente telefoni, niente elettricità!!!), è demonizzato in ogni aspetto. Seguaci e nemici del regime, però, condividono la stessa vita di privazioni, fame (la stragrande maggioranza dei nordcoreani porta segni permanenti dovuti alla malnutrizione e cresce meno di chiunque altro al mondo), propaganda ed indottrinamento. Quando si insinua il dubbio che, forse, quella non è la realtà magnifica che si vuole far credere, l’unica strada per i coreani è fuggire. Passare attraverso la Cina, diretti in Corea del Sud, ma con mille sotterfugi, per poi smarrirsi in un mondo che è progredito senza di loro.
Da leggere e far leggere. Libri così aprono la mente e sono fondamentali.

2 thoughts on “Per mano nel buio

  1. Pingback: il tempo di leggere » Bloggando qua e là (14)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...