Il valzer lento delle tartarughe

More about Il valzer lento delle tartarugheSolitamente il libro di mezzo di una trilogia è sempre un po’ di passaggio, né carne né pesce. La Pancol ha avuto per Il valzer lento delle tartarughe un’idea che mi è proprio piaciuta: un giallo, inserito sullo sfondo della narrazione, che dà quel pizzico di brivido e imprevedibilità.

Così il libro non è un semplice sequel, i personaggi maturano (e un po’ cambiano), la storia coinvolge inaspettatamente quando mi aspettavo (confesso) che non ci fosse più molto da raccontare, la narrazione diventa un po’ noir e un po’ surreale, permettendo al libro di avere una sua identità.

Bella scelta! Ora sono alle prese con il terzo… 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...