Autunno egiziano

More about Autunno Egiziano

Questo libro è un regalo🙂 e già solo questo lo rende speciale. In più è un regalo inatteso ed ha una bellissima dedica. Per finire l’autore, a me prima sconosciuto, è il preferito della persona che me lo ha regalato. Libri così sono gioielli preziosi da leggere con cura, perché contengono, secondo me, una parte della persona che te li ha donati.

Nagib Mahfuz, romanziere egiziano, ha vinto il Nobel per la letteratura nel 1988. Dicono abbia dato vita ad una narrativa araba di portata internazionale e non mi è difficile crederlo vista la magnifica prosa con cui scrive (peraltro magistralmente tradotta!).

Autunno egiziano ha un’ambientazione che ha richiesto da parte mia di colmare un po’ di ignoranza storica e culturale. La città de Il Cairo è sconvolta, come il resto del paese, prima dalla rivoluzione che decretò la fine del regno di re Farouk e, successivamente, dalla guerra di aggressione di Israele, Inghilterra e Francia nel 1956, passata alla storia come la Guerra del Sinai. Le paure, le contraddizioni e le delusioni di un’intera generazione fanno da sfondo alla storia di Isa Al Dabagh, giovane funzionario del regime di re Farouk, condannato egli stesso al declino.

Non è un libro facile, richiede attenzione e concentrazione, ma è scritto con uno stile magistrale. E’ poetico, ma fluido. Filosofico, ma concreto. Mahfuz apre una finestra sull’interiorità di un uomo dilaniato tra la fedeltà ai suoi ideali e la necessità di rifarsi una vita. Isa resta bloccato tra le sue due personalità (come le chiama lui stesso) e, mentre gli amici vanno avanti e si rifanno una vita, lui rimane in uno stato di immobilità apatica. Sembra scrollarsi, a volte, ma non riesce mai a riprendere il controllo, non riesce più a ritrovare le sue ambizioni. Il finale aperto lascia spazio alla speranza.

One thought on “Autunno egiziano

  1. Pingback: Vicolo del mortaio | Nuvolette Colorate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...