Le mie zucchine tonde ripiene di cous cous

Mamma mi ha dato delle zucchine tonde che papà aveva comprato in abbondanza al mercato. Lei solitamente le fa ripiene con la carne macinata (e anch’io), ma per una volta ho pensato di cambiare ricetta e così le ho fatte ripiene di cous cous.

Ho letto un po’ in giro, alla fine ho ideato la mia versione. Non male, ma decisamente migliorabile.

L’errore più grosso è stato quello di non sbollentare le zucchine (dannata pigrizia!). Pensavo si sarebbero cotte a sufficienza in forno, ma così non è stato. Quindi la prossima volta prima le sbollenterò, poi le svuoterò e infine le farcirò.

Il ripieno è venuto decisamente meglio. Ho preso un barattolino del mio pomodoro cotto con gli odori che mi preparo d’estate e l’ho frullato, dentro ho messo un cucchiaio di cous cous integrale per ogni zucchina più altri due (stessa misura che uso con il riso quando faccio i pomodori ripieni) ed appena due dita di acqua bollente. Sale e un filo d’olio. Ho lasciato stare un pochino e nel frattempo ho fatto saltare in padella la parte che avevo tolto da dentro le zucchine (mi sembrava un peccato buttarla) con un filo d’olio, peperoncino e sale.

Ho farcito le zucchine e le ho messe in forno. Non male davvero. Devo solo perfezionare la questione della cottura. E voi fate le zucchine ripiene? Che ci mettete dentro? 

5 thoughts on “Le mie zucchine tonde ripiene di cous cous

  1. buonissime, ci voglio provare.
    Mamma come sei brava, d’estate prepari anche la passata!
    Io in genere le zucchine le faccio con la carne

    • 🙂 Mio suocero, ora che è in pensione, si diletta a fare l’agricoltore biologico. Il vantaggio (grande) è che per alcuni periodi dell’anno noi possiamo tranquillamente dimenticarci di comprare le verdure. Lo svantaggio è che in certi periodi hai decisamente più offerta di quanta tu ne possa consumare e così, per non sprecare frutta e verdura buona e genuina, mi devo industriare! E il sugo pronto o la passata, che metto nei barattoli e faccio bollire, di solito ci basta per tutto l’inverno: un bel risparmio!

  2. non amo molto le zucchine, ma anche quest’anno le ho piantate perchè piacciono a lvf ♥ in compenso sono ghiotta dei fiori🙂
    parlami della passata, l’anno scorso abbiamo avuto abbondanza di pomodori!!

    • Non faccio full immersion come faceva mia nonna, semplicemente di volta in volta, quando ho pomodori maturi a sufficienza, li metto in padella con gli odori e li faccio andare fino a far riassorbire tutta l’acqua dei pomodori. Dopo di che li lascio a pezzi o li frullo con il mio amato minipimer. Li metto nei barattoli di vetro che poi faccio bollire completamente sommersi nell’acqua per 15 minuti, lasciandoli poi raffreddare nella pentola con l’acqua. Verifico il sottovuoto (il tappo non deve fare clik clak) e il gioco è fatto.
      Con lo stesso sistema mi preparo anche un po’ di vasetti di sugo già pronto, di pomodoro o di pomodorini o di tonno e pomodorini, che poi metto nei vasetti e faccio bollire.

      Suggerisco la pasta con i fiori di zucca alla mia maniera: un po’ di olio, qualche alice sott’olio, aglio, sale e peperoncino (se ti piace). Fai soffriggere e poi metti i fiori di zucca un po’ sfilacciati e li fai rosolare (attenzione che tra rosolati e bruciati c’è la distanza di un secondo). Ci condisci la pasta e unisci una bella dadolata di mozzarella (che con la pasta calda filerà quel po’ che basta).

  3. Pingback: I fiocchi di soia sono nati per le zucchine tonde | Nuvolette Colorate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...