Oriana Fallaci

Se c’è una cosa di me che non voglio cambiare mai è il desiderio di conoscere, di guardare con altri occhi e di riconoscere candidamente di essermi sbagliata. 

Con Oriana Fallaci credo di essere nel bel mezzo del processo di riscoperta. Dopo le sue dichiarazioni post 11 settembre ho sviluppato per lei un’antipatia viscerale e anche un po’ ignorante (lo confesso). Non condividevo il suo modo di pensare nè il suo modo di esprimere certe considerazioni.

Avevo letto in epoca liceale Lettera a un bambino mai nato, avevo pianto due giorni (esiste al mondo una donna che lo abbia letto senza aver fatto fuori una stecca di fazzoletti???), ma non avevo provato il desiderio di approfondire la sua conoscenza.

In questi giorni, invece, per caso, mi sono ritrovata con una sfida su aNobii che richiedeva un autore il cui nome cominciasse con O, niente di adatto in libreria e la mamma della mezza mela che mi ha prestato Un cappello pieno di ciliege. Si è aperto un mondo. Il libro è scritto da dio (anche se un’atea come lei forse non condividerebbe), è delicato e forte allo stesso tempo, poetico e diretto, scorrevole e profondo. Racconta le sue origini familiari e offre, quindi, anche qualche spunto per conoscere l’autrice nella sua intimità domestica. Inutile dire che non mi staccherei un attimo dalla lettura e che mi è venuta una voglia spassionata di saperne di più anche della scrittrice.

Ho letto su internet quello che ho avuto il tempo di leggere, ma voglio approfondire, perché temo di aver dato un giudizio affrettato sulla Fallaci. Mi sono sfuggite le sue mille sfaccettature caratteriali, il modo brutale e diretto di dire le cose che va sicuramente ricercato in tutta la sua formazione, il carattere forte e il pensiero politico. Forse tornerò sui miei passi, per ora sono vittima di una fascinazione che non provavo da tempo. Fermo restando che certe sue affermazioni dell’ultimo periodo non le condivido né le condividerò mai, mi interessa scoprire e capire come ci sia arrivata.

Neanche a dirlo, ho allungato la wish list. Voglio andare per gradi e per ora ho aggiunto Il sesso inutile e Niente e così sia. Poi vedremo.

4 thoughts on “Oriana Fallaci

  1. io ero innamorata di Un uomo. lo avrò letto non so quante volte.
    Poi è arrivato l’11/9. E mi ha delusa, tanto.
    Vorrei leggerlo Un cappello pieno di ciliegie, ma non ho ancora fatto pace con lei.

    • Io sono a metà circa (è un volumone di quasi 900 pagine) e per ora mi piace davvero.
      Le dichiarazioni dell’11 settembre hanno lasciato tutti un po’ spiazzati, per questo mi è venuta voglia di leggere altro di lei, voglio provare a capire da dove siano venute fuori…

  2. Pingback: Un cappello pieno di ciliege | Nuvolette Colorate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...