Cosa sognavate di fare da grandi?

Ispirata dalla visione di Carissima Me ho chiesto alla mezza mela “tu da bambino cosa sognavi di fare da grande?” e lui ha prontamente risposto “cambiavo idea spesso, ma in linea di massima il veterinario“. Mmmh, ce lo avrei visto a fare il veterinario.

Io invece sognavo di fare il medico. Ovviamente non il triste medico di famiglia, ma uno di quelli strabravi che salvano la vita a mille persone e sono anche sempre freschi e sorridenti (ok, confesso, probabilmente ero influenzata dalla visione televisiva di Arriva Cristina, quello con Cristina d’Avena…). Poi ho capito che la professione medica male si accordava con la mia indole fifona e gira che ti rigira sono finita qui…

Traviata dal Mulino Bianco sognavo anche una famiglia da pubblicità. Per ora mi sono accaparrata una mezza mela e una coniglia dispettosa.

E voi? Siete diventati quello che sognavate?

8 thoughts on “Cosa sognavate di fare da grandi?

  1. Io da bambina volevo fare la poliziotta, o la”militare”, ma non ho mai avuto il coraggio di inviare la domanda di partecipazione al concorso (che quindincora giace, compilata, nel mio cassetto).
    Però il mio suboconscio mi spinegeva già verso altri lidi: disegnavo appartamenti improbabili prendendo spunto dai giornali o dai telefilm (e chi se lo dimentica “Arriva Cristina”?!?!) .. e ora disegno dalla mattina alla sera.
    Sarà il destino?

  2. io da piccola cambiavo aspirazione continuamente:
    nei primi anni di elementari sognavo di avere un BANCO DI PATATE al mercato, perchè a volte andavo con una mia amichetta al banco che aveva sua nonna e mi divertivo un sacco..
    poi mi ero convinta che sarei diventata una scrittrice, perchè la maestra diceva che scrivevo dei bei temi..in un certo senso lo sono diventata, visto quante lettere scrivo!
    poi avrei voluto aprire un negozio di cartoleria con mia sorella..non l’ho aperto ma ho praticamente un negozio di cancelleria in casa!
    poi anch’io avrei voluto essere una veterinaria, ma appena ho visto quanti anni di studio mi si sarebbero parati davanti ho rinunciato..mi accontento di curare il mio piccolo zoo..cane, tartarughe e.. Franco!🙂
    Infine, da più grande, maturando l’aspirazione più convincente di avere una famiglai tutta mia, ci avrei visto un lavoro esattamente come quello che ho..tranquillo e senza troppe responsabilità..quindi perfetto!

  3. Sognavo un lavoro che avesse a che fare con i libri, dato che mi piace tantissimo leggerli. Sognavo quindi di lavorare in una casa editrice ed è – almeno per adesso – un sogno rimasto tale ma che non ho assolutamente abbandonato perché la fortissima voglia di realizzarlo c’è benché si sa che non è una passeggiata considerando i mille ostacoli di questa professione. Sognavo anche che non avrei mai e poi mai voluto diventare una casalinga a tempo pieno: stare in casa e dedicarsi completamente alla famiglia mi fa venire la depressione perciò ho sempre voluto lavorare dividendomi tra lavoro e “anche” la famiglia e non “solo” famiglia: beh, questo sogno l’ho realizzato.

  4. sai che non mi ricordo? forse la cantante o l’attrice (che fantasia). Da grandicella invece volevo diventare il Padrone del mondo… c’è ancora speranza😀

  5. Noooooooo, Arriva Cristina! Cosa mi hai ricordato! mi sento vecchia😛
    Io volevo fare la parrucchiera, e ogni volta che vado dal parrucchiere e seguo affascinata i suoi movimenti e la sua bravura a fare tinte/pettinature/tagli e dare consigli di vita alle sciùre, mi dico che forse non era una cattiva idea…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...