San Pietro e i giardini vaticani

Tra i propositi per il nuovo anno (scansione temporale scolastica: settembre = anno nuovo) c’è quella di dedicare più tempo a conoscere la mia bella Roma. Sono tra gli esempi più classici: ci vivo, ho visto molto ma sono ben lontana dall’aver visto tutto. Soprattutto considerato che di cose da vedere ce ne sono mille milioni e la vita del turista viene spesso soppiantata dalla routine.

Mi è capitata l’occasione di partecipare alla visita dei giardini vaticani e ho subito aderito entusiasta. Come potevo solo immaginare l’effetto è davvero sorprendente. Abbiamo fatto un tour su un pullman di quelli aperti, abbiamo visto solo una selezione dei giardini e il giro è durato un’ora. Rende l’idea della vastità del luogo? Un’oasi verde dalla bellezza mozzafiato nel cuore di Roma. Con piante rare e particolari, angoli destinati alla preghiera, fontane, uccelli variopinti (c’è una nutrita colonia di pappagalli che abbiamo sentito cantare ma non siamo riusciti a vedere).

Completato il tour, già che eravamo lì e ci eravamo brillantemente calati nel ruolo di turisti, abbiamo deciso di visitare anche la Basilica di San Pietro (qui ero già stata più volte, ma è talmente bella che ogni volta ne vale la pena!). Terminata la fila di accesso/controllo (breve e scorrevole) io sono stata attratta in maniera irresistibile dalla visita alla Cupola (dove invece né io né la mezza mela eravamo mai saliti)… come resistere? Abbiamo fatto metà percorso in ascensore e solo gli “ultimi” 320 scalini a piedi. All’altezza della prima terrazza si accede in un ballatoio che si affaccia all’interno della cupola. Roba da togliere il fiato. Poi si affrontano gli scalini sempre più scomodi e impervi fino ad arrivare su, ai piedi della lanterna, per vedere Roma in tutta la sua strepitosa bellezza.

Scesi giù siamo entrati nella Basilica più bella del mondo. Scegliere cosa guardare una volta dentro è impresa difficilissima. Ogni dettaglio cattura lo sguardo e lascia a bocca aperta. Dovendo scegliere la cosa che più ha affascinata sarei molto indecisa tra la colomba dello Spirito Santo nel finestrone che sormonta il trono e la Pietà di Michelangelo.

Usciti fuori ci siamo attardati ancora un po’ ad ammirare il Colonnato che incornicia questa meraviglia e molto soddisfatti ci siamo incamminati verso casa.

P.S. La mezza mela ha scattato “solo” 150 foto… urge rigida selezione!  

2 thoughts on “San Pietro e i giardini vaticani

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...