3 film in un week end

Questo fine settimana ci siamo dati al cinema 🙂

Venerdì sera siamo andati a vedere La vita facile, con Accorsi, Favino e la Puccini. Mi sembrava dal trailer un film con ottime potenzialità, invece devo dire che la visione mi ha lasciata mediamente delusa (la mezza mela è invece molto delusa, gli dà 4 e mezzo…). Il film è passabile solo perchè Favino fa davvero miracoli, non a caso le scene migliori sono quelle che vedono lui protagonista. Il finale è praticamente tirato via, non so nemmeno se definirlo aperto… Bisogna dargli atto che, se non altro, fugge al buonismo e all’effetto patetico quando racconta la realtà africana. Non può però definirsi imperdibile.

Poi abbiamo visto Qualunquemente. Premetto che Antonio Albanese non mi piace, lo vedo, a volte mi fa sorridere, a volte lo trovo sagace al punto giusto, ma non è tra i comici che adoro. Il film non mi ha entusiasmata, sarà che tra trailer, ospitate, interviste e simili tutte le parti migliori già le avevo viste, ma non mi ha convinta, anzi a tratti mi sono persino annoiata…

E per finire Julie&Julia (tratto dall’omonimo libro che abbiamo regalato alla mamma della mezza mela e che prima o poi mi fregherò). L’idea è carina ed è basata su una storia vera.
1949. Julia Child si è appena trasferita a Parigi per seguire il marito addetto culturale dell’ambasciata americana. Nella nuova città è ammaliata dalla cucina francese e per combattere la noia inizia un corso professionale per diventare cuoca. La passione la travolgerà, tanto da scrivere un libro che, dopo le tortuose vicende per pubblicarlo, diventerà la Bibbia per qualsiasi americano che voglia imparare a cucinare. Tutt’oggi la Child è una leggenda negli Stati Uniti.
Nel 2002, Julie Powell si è appena trasferita nel Queens, sopra una pizzeria. All’università era tra le più promettenti ma la sua vita, alla soglia dei 30 anni, è in un limbo da quando ha rinunciato a completare il suo romanzo. Riuscirà a trovare un senso alla sua esistenza grazie al libro di Julia Child, aprirà un blog e racconterà la sua sfida: completare le 524 ricette della sua eroina in 365 giorni.
Carino, per certi versi originale, ma gli manca qualcosa… quel brio che rende un film imperdibile… sono curiosa di vedere se nel libro quel brio c’è! 😉

Annunci

2 thoughts on “3 film in un week end

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...