Amici, amanti, cioccolato

Questa risposta le fece tornare in mente il concetto di akrasia, la debolezza della volontà, a causa della quale facciamo quello che desideriamo davvero pur sapendo perfettamente che dovremmo agire in maniera diversa.

Secondo incontro con Isabel Dalhousie, delizioso personaggio More about Amici, amanti, cioccolatonato dalla penna di Alexander McCall Smith. Isabel è una filosofa, una donna terribilmente colta e anche un po’ snob, dotata però di una meravigliosa curiosità per il mondo che la circonda e l’umanità che lo popola. Non riesce a vivere senza porsi mille domande e mille questioni di etica, non sa stare ferma se sente la necessità di aiutare qualcuno, anche a costo di sembrare invadente. Da questa sua attitudine nascono dei gialli leggerissimi ma anche piacevoli da assaporare e riflessioni profonde che riguardano materie insospettabili… 😉

Niente era più facile da spezzare dei legami d’amicizia, per quanto all’apparenza forti, lei lo sapeva bene. L’amicizia creava aspettative. Si poteva trascurare un amico, deluderlo magari, ma non si poteva agire in maniera da ferirlo deliberatamente.

Annunci

2 thoughts on “Amici, amanti, cioccolato

  1. @MagicamenteMe: ha un modo strano di raccontare le sue storie, è un po’ come se la trama del romanzo in sè non fosse realmente importante. La usa più che altro come collante per i suoi pensieri. Però è immensamente dotto, si nota in tutto quello che scrive e questo mi affascina molto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...