Ecco la storia & The great dictator

“Come nascono i suoi personaggi?”. Così. Dall’imprevedibile e necessaria combinazione tra le esigenze di un tema, le necessità del racconto, i sedimenti della vita, le casualità della fantasticheria, gli arcani di una memoria capricciosa, gli avvenimenti, le letture, le immagini, le persone…
Poco importa, del resto, la nascita dei personaggi, quello che conta è la loro vocazione all’esistenza immediata. Agli occhi del lettore, i personaggi non “nascono”, esistono sin dalla loro apparizione nel testo.

Ecco la storia è forse il più visionario dei romanzi di Pennac. E’ un intreccio fatto di immagini riflesse negli specchi, di incastri e di metaracconti. La finzione e la realtà si intersecano a tal punto che non è più possibile distinguerle. Pennac inizia narrando una storia alla sua maniera scanzonata, poi si ferma e spiega da dove sono nate quelle idee, per tornare di nuovo nella storia e ancora fuori, fino a non distinguere più ciò che è vero da ciò che non lo è. Decisamente particolare, anche se forse non il suo migliore romanzo.

All’interno del romanzo dedica uno spazio ampissimo a Charlie Chaplin ed in particolare a The great Dictator. Non avendolo mai visto in versione integrale, ma solo a pezzi, ho colto l’occasione e ho coinvolto la mezza mela nella visione. Il film è decisamente un capolavoro. Credo che il discorso di Chaplin/Hynkel, in cui finge di parlare in un improbabile tedesco, sia il padre dei discorsi fatti in una lingua “finta”. La sua mimica è senza ombra di dubbio ineguagliabile ed è stata da molti imitata.

Forse l’aspetto più sorprendente è che il film è del 1940. Chaplin poteva solo immaginare certi aspetti ed è riuscito a renderli con una maestria suprema. Al termine della guerra, quando gli orrori del nazismo sono venuti a galla, si è scusato per questo film, dicendo che se avesse saputo non avrebbe mai osato scherzare su un tale dramma. La lettura del libro fornisce spunti interessanti di lettura e approfondimenti che fanno apprezzare il film ancora di più.

Ottima accoppiata!!!

Annunci

One thought on “Ecco la storia & The great dictator

  1. E’ da un po’ che non leggo Pennac … anzi, è da un po’ che non leggo proprio. 😦

    Fantastico Chaplin, e il film del Grande Dittatore me lo ricordo bene (anche se non è tra i miei preferiti: i più belli per me sono La febbre dell’oro e Tempi moderni, se pensi poi che erano film muti!)… da piccola volevo anch’io un pallone a forma di mondo … eh, non capivo la metafora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...