Notturno Indiano

Il Quartiere delle gabbie era molto peggio di come me lo ero immaginato. Lo conoscevo attraverso certe fotografie di un fotografo celebre e pensavo di essere preparato alla miseria umana, ma le fotografie chiudono il visibile in un rettangolo. Il visibile senza cornice è sempre un’altra cosa. E poi quel visibile aveva un odore troppo forte. Anzi, molti odori.

More about Notturno indianoNotturno Indiano di Antonio Tabucchi (letto per la sfida del protagonista – Lettera X) è il resoconto di un viaggio, narrato in prima persona, attraverso l’India, alla ricerca di Xavier, amico del protagonista. Il libro, seppur breve, affronta temi profondi e disparati. Parla della povertà del paese, della mancanza di acqua potabile per i più, in aperto contrasto con i lussuosissimi alberghi per i turisti. Parla della ricerca, del Karma, i personaggi incontrati sono spunto per riflessioni profonde sul proprio io. E la ricerca di Xavier si concreta alla fine nella scoperta di sè.

Particolare, pacato, raffinato e profondo. Consigliato a chi cerca un libro su cui riflettere.

2 thoughts on “Notturno Indiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...