In good company

Voi avete presente un film inutile? Ecco: In good company! Commedia prevedibile e scontata che bastava la metà.

Dennis Quaid è un cinquantenne di successo con una splendida famiglia (la moglie di lui è Catherine Willows di CSI) e un’ottima posizione nei vertici di una nota rivista sportiva americana. La sua vita viene sconvolta dall’arrivo di un ventiseienne (Jeff  Woodcock di Til Death) che prende il suo posto nell’azienda, diventando il suo capo. Come se non bastasse il giovane inizia una relazione con una delle sue due figlie (Scarlett Johansson).

Non che mi aspettassi chissà che capolavoro, ma almeno il finale potevano mettercelo!!! Invece ad un certo punto, titoli di coda. Magari il banale lieto fine, ma almeno quello potevano farlo.

Advertisements

3 thoughts on “In good company

  1. @MagicamenteMe: è irritantemente irrilevante. DI SEGUITO SPOILER Dennis viene reintegrato al suo vecchio posto. Mentre il 26enne viene licenziato. E praticamente finisce così.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...