L’ispettore Coliandro

Stasera su Rai2 c’è l’ultimo episodio della terza serie de L’ispettore Coliandro (mia nonna si ostina a chiamarlo Coriandolo… stiamo per arrenderci e non correggerla più, tanto è convinta!), serie televisiva diretta dai Manetti Bros. Creatore della serie è il famoso giallista Carlo Lucarelli: Coliandro è nato dalla penna dello scrittore bolognese ed è il protagonista di numerosi suoi gialli.

Lo schema è più o meno sempre lo stesso: Giampaolo Morelli (che fa delle espressioni che mi fanno morire) è il protagonista della serie che viene affiancato da un cast fisso nonché, per ogni singolo episodio, da una diversa protagonista femminile (che di norma prima lo schifa e poi gli casca ai piedi). L’aspetto divertente è che Coliandro non ha niente a che vedere con il classico ispettore strafigo, macho e sicuro di sè. E’ uno sfigato di prima categoria (che però si sente fighissimo), lo trattano tutti come uno scemo, fa delle figuracce epiche, è troppo buono e ha troppa fiducia nel prossimo ma alla fine riesce sempre a trovare il bandolo della matassa con determinazione e una bella dose di fortuna. Morelli è azzeccatissimo nel ruolo dell’ispettore, ha una tale faccia da schiaffi!!! 🙂 La serie piace persino alla mezza mela (miracolo!!!).

Una curiosità che ho letto su Wikipedia: Il 31 agosto del 2009 la produzione della serie ha diffuso la notizia di aver ricevuto una querela da parte del calciatore italiano Marco Materazzi per via di una battuta ritenuta lesiva nei suoi confronti presente nella quarta puntata della seconda serie, intitolata Mai rubare a casa dei ladri ed andata in onda il 10 febbraio 2009 su Rai Due. La frase incriminata, pronunciata da un poliziotto mentre si trova alla sua scrivania intento a leggere le news sul pc, è la seguente: «Quel bastardo di Materazzi si è fatto espellere pure sta domenica, e ho perso a fantacalcio». Materazzi ha chiesto un risarcimento danni pari ad un euro per ogni spettatore della puntata, che sono stati circa 2 milioni. O_o Esageratooooo!!! Ma un po’ di sana autoironia, no???

Advertisements

3 thoughts on “L’ispettore Coliandro

  1. Forse gli ha dato fastidio la parola ‘bastardo’, sapendo quando sia affezionato ai suoi … non lo so, eh, ma magari avesse detto “Quello stronzo di Materazzi…” il suddetto calciatore non si sarebbe offeso, chissà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...